AJ FANO – SAMB 0-1

ALMA JUVENTUS FANO: 1 Piersanti, 2 Allegrucci (27’st Pensalfini), 3 Riggioni (46’st Brunetti), 4 Urbinati (c), 5 Mancini, 6 Dubaz, 7 Kalombo (8’st Coulibaly), 8 Ricci (8’st Rovinelli), 9 Padovani, 10 Gonzales, 11 Zanni (39’st Pierfederici)
All: Cornacchini
A disp: 12 Bellucci, 13 Saponaro, 14 Pensalfini, 15 Roberti, 16 Pierfederici, 17 Antonioni, 18 Brunetti, 19 Rovinelli, 20 Coulibaly

SAMBENEDETTESE: 1 Coco, 3 Pagliari, 6 Arrigoni, 8 Scimia (27’st Barberini), 9 Tomassini (38’st Martiniello), 11 Battista (14’st Sbardella), 15 Zoboletti, 17 Pezzola, 23 Sirri (c), 37 Toure, 65 Senigagliesi (27’st Fabbrini, 43’st Cardoni)
All: Lauro
A disp: 12 Grillo, 5 Sbardella, 10 Fabbrini, 14 Barberini, 24 Pietropaolo, 33 Orfano, 77 Cardoni, 80 Mbaye, 96 Martiniello

Arbitro: Alessandro Recchia di Brindisi
Assistenti: Tommaso Tagliafierro di Caserta e Giuseppe Chiarillo di Moliterno

Reti: 9’pt Pagliari (S)
Recupero: pt 1′; st 6′
Ammoniti: 32’pt Padovani (F), 19’st Scimia (S), 45’st Barberini (S)
Angoli: 5-1
Spettatori: 1.200 ca (di cui 500 ospiti)

Una vittoria alla corto muso, per coniarla all’allegriana maniera, con un gol del sorprendente Pagliari, candidato a baby bomber, che subito, al 9′ mette il risultato in cassaforte e dà accesso ai 3 punti che fanno salire i rossoblù in vetta momentanea in attesa del big match della 21^ giornata L’Aquila – Campobasso.
Non di certo la miglior gara stagionale per gli uomini di Lauro ma, per dirla alla Boniperti, l’unica cosa che conta è vincere. E la Samb l’ha fatto. Per inseguire i sogni di una promozione tra i Pro che si appresta ad essere combattuta a colpi di risultati sino alla fine.
Dopo aver sbloccato la gara grazie al golden boy umbro Pagliari – terzo gol consecutivo, quarto timbro stagionale – , a seminare il panico sulla corsia destra è l’imprendibile Senigagliesi che serve più volte l’area di rigore avversaria senza trovare la giusta combinazione con gli arieti rossoblù. Il Fano non ci sta e in due occasione tenta di accorciare le distanze: al 35′ Gonzales serve Mancini che di testa prova ad infilarla ma un provvidenziale intervento di Coco evita l’1-1; al 43’a provarci nuovamente con una craniata è Allegrucci ma la palla termina di poco alta sopra la traversa.
Nella ripresa è di nuovo Allegrucci al 12’st con una botta dalla distanza a tentare la sorte, ma un Coco straordinario salva ancora una volta la porta rossoblù. La girandola di cambi da entrambe le parti porta ad un rafforzamento della linea Maginot sambenedettese ed ad una flebile morsa granata, che, fino al termine del match protrattosi al 51’st blinderà il tabellino sull’1-0 per gli ospiti. Da segnalare al 44’st l’uscita anticipata dal rettangolo di gioco del subentrato Fabbrini per via di una botta al viso.

ULTIMI ARTICOLI